Trasporto eccezionale di due sale operatorie

Trasporto eccezionale di due sale operatorie

Consegnare i due container operatori di ciascuno 37 tonnellate, 15 metri di lunghezza e 5,2 metri di larghezza all'ospedale di Vipiteno è stato una sfida logistica. Davanti alle scuole superiori dovevano essere caricati con una gru su due camion più corti.
Due sale operatorie completamente allestite e pronte per l'uso sono arrivate ieri con due trasporti eccezionali a Vipiteno. Queste sale operatorie provvisorie garantiscono il proseguimento delle operazioni anche durante i lavori di ristrutturazione nelle sale esistenti.

Come già riportato l'ospedale di Vipiteno è soggetto a ampi lavori di ristrutturazione. Oltre all'allestimento di un reparto per la riabilitazione neurologica la struttura necessita anche di un rinnovamento delle sale operatorie già esistenti – anche se si parla di chiudere il reparto per la chirurgia tumorale. A fine di consentire operazioni durante i lavori e di non limitare il funzionamento dell'ospedale, si lavorerà nelle due sale operatorie provvisorie in questo periodo. Queste sono ambientate in due container che sono stati portati all'ospedale ieri con l'aiuto di un trasporto eccezionale.
Suddette sale prefabbricate vantano di un attrezzamento con una tecnologia medica modernissima. Nei container sono collocate anche una stanza in cui si preparano i pazienti e una sala di risveglio.
I container operatori provengono dall'azienda Cadolto di Cadolzburg vicino a Norimberga. È lì che la ditta Tiroltrans di Bolzano, specializzata in trasporti eccezionali, ha caricato i due container di 37 tonnellate per container su due camion lunedì sera. Accompagnati da rispettivamente quattro veicoli si sono diretti verso l'autostrada per Vipiteno. I due trasporti eccezionali potevano spostarsi solo di notte. Da Michael Trocker dell'azienda Tiroltrans abbiamo saputo che soltano la pianificazione e la preparazione del trasporto hanno richiesto un mese e mezzo di tempo. Tra l'altro bisognava venire in possesso di permessi e esplorare il ritorno.
Ieri di buon'ora i due camion hanno raggiunto l'uscita autostradale di Vipiteno. Da lì si proseguiva per il piazzale di fronte alla scuola. Per il tragitto su questa strada ci voleva all'incirca un ora per ogni camion. Trockner parla di manovre precise fino al centimentro. Per far passare i camion dovevano adirittura smontare alcuni cartelli stradali.
La polizia municipale dirigeva il traffico e barricava i parcheggi. Anche gli operai della manutenzione stradale erano in azione. Sulla piazza antistante la scuola la ditta Dal Col di Merano doveva alzare i container con una gru e spostarli sue due camion più corti per poter affrontare la stradina stretta che conduce fino all'ospedale. Una volta arrivati a destinazione sono stati scaricati sul retro del ospedale.
Si intende utilizzare tutte e due le sale operatorie da metà febbraio in poi. Saranno in uso per circa un mezz'anno fino alla fine dei lavori nelle sale esistenti.